Isola d’Elba: 5 cose da fare assolutamente durante le prossime vacanze estive

vacanze estive all'isola d'Elba

Ormai non manca più molto tempo alle prossime vacanze estive. State anche cominciando a valutare le diverse destinazioni. E avete deciso che quest’anno vi piacerebbe visitare l’isola d’Elba. Sappiate, allora, che durante questa vacanza ci sono (almeno) cinque cose che dovete fare assolutamente.

 

1. Godervi le spiagge

Si tratta quasi di un sinonimo: si dice isola d’Elba e subito vengono in mente delle spiagge da sogno, semplicemente indimenticabili. Spiagge sulle quali sdraiarvi comodamente godendovi una giornata di totale relax.

Ma non vorrete mica “accontentarvi” di una spiaggia qualunque? Per questa vacanza, dovete vedere le più belle, che sono queste dieci:

  • Delle Ghiaie;
  • Padulella;
  • Capo Bianco;
  • Sansone;
  • Enfola;
  • Sant’Andrea;
  • Fetovaia;
  • Cavoli;
  • Laconella;
  • Felciaio.

Fatevi dare un ulteriore buon consiglio. In estate, queste spiagge sono di solito affollate, quindi meglio arrivarci di mattina presto: ve le godrete e assisterete a una spettacolo unico.

 

2. Fare sport

Anche se non disdegnerete qualche ora di relax sulle spiagge che abbiamo appena indicato, il vostro ideale è una vacanza attiva, all’insegna dello sport, del movimento, dell’aria aperta. Anche da questo punto di vista, l’isola potrà accontentarvi. In particolare, i principali sport che si possono praticare all’Elba sono:

  • Immersioni;
  • Trekking;
  • Snorkeling;
  • MTB;
  • Kayak.

Non vi resta che scegliere il vostro preferito, considerando che trekking (a seconda del percorso) e snorkeling sono consigliate anche a chi è alla prima esperienza.

 

3. Scoprire gli eremi

Per ammirare la natura dell’isola d’Elba, non c’è bisogno di essere degli sportivi incalliti/allenati. Basta anche solo la voglia di stare all’aria aperta e il piacere di fare una passeggiata.

L’isola d’Elba riserva sei posti molto speciali, nascosti, unici. Stiamo parlando degli eremi, antiche residenze di monaci:

  • Romitorio di San Cerbone;
  • Santuario della Madonna del Monte;
  • Santuario della Madonna delle Grazie;
  • Santuario della Madonna della Neve;
  • Santuario della Madonna del Monserrato;
  • Santuario di Santa Caterina d’Alessandria.

Non sono particolarmente difficili da raggiungere ma, se è la prima volta che vi cimentate in un’escursione del genere, meglio affidarsi a una guida.

 

4. Ripercorrere le orme di Napoleone

Dal 4 maggio 1814 al 27 febbraio 1815: tanto durò l’esilio di Napoleone Bonaparte all’Elba. Durante questi mesi, il primo imperatore francese cambiò il volto dell’isola, rendendola più moderna ed efficiente. Una storia che è possibile ripercorrere visitando i luoghi maggiormente legati alla figura di Napoleone, come villa dei Mulini e villa San Martino. Contemporaneamente, vedrete alcuni dei posti più particolari e suggestivi dell’intera isola.

 

5. Assaggiare le specialità culinarie

Infine, le vostre vacanze estive all’Elba non potranno mai dirsi complete senza provare i piatti tipici dell’isola: dovete almeno assaggiare cacciucco, gurguglione, stoccafisso alla riese e schiaccia briaca.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/mctraba

Articoli correlati