La storia dell’isola d’Elba: 5 testimonianze dell’età romana

la storia dell’isola d’Elba: età romana

 

Di preistoria ed età etrusca abbiamo già parlato. Adesso, è il momento di raccontare un altro grande momento della storia dell’isola d’Elba: l’età romana. E ci sono cinque grandi testimonianze che risalgono proprio a quest’epoca.

  1. La villa romana delle Grotte. Si comincia con la più famosa delle tre ville romane dell’isola d’Elba. La villa romana delle Grotte, risalente al I secolo a.C., era una costruzione molto grande e destinata a una persona particolarmente ricca o importante. Si trova nei pressi di Portoferraio.
  2. La villa romana di capo Castello. Costruita tra il I secolo a.C. e il I secolo d.C., capo Castello si trova a Cavo. Di questa villa, oggi sopravvivono solo le mura esterne. Da quanto è stato possibile ricostruire, la villa si trovava in una posizione dalla quale era possibile godere di una vista semplicemente mozzafiato sul mare.
  3. La villa romana della Linguella. All’estremità del promontorio che chiude la darsena di Portoferraio, si trovano i resti di quella che doveva essere una villa romana, anch’essa risalente al I secolo a.C. Oggi, parte della villa è inglobata all’interno delle fortezze medicee di Portoferraio.
  4. Portoferraio. Anche in epoca romana, Portoferraio fu un importante centro abitato dell’isola. In particolare, nella zona della città furono rinvenute due necropoli e condutture fittili.
  5. I relitti. L’ultima testimonianza risalente all’Antica Roma presente all’Elba è anche, per certi versi, la più suggestiva. Infatti, nelle acque che circondano l’isola, ci sono sei relitti. Se siete degli appassionati di diving, le emozioni che questi siti vi regaleranno sono impareggiabili.

 

Età etrusca

 

Fonte immagine: Di Villa romana delle Grotte – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54111366

Articoli correlati