Scorci di natura incontaminata nelle 5 spiagge selvagge dell’isola d’Elba

le spiagge selvagge dell'isola d'Elba

Un angolo di mondo che offre una ricchezza paesaggistica unica nel suo splendore dove sono situate spiagge paradisiache tra le più belle al mondo. Ma oltre le più famose ci sono almeno 5 spiagge selvagge dell’isola d’Elba che vale la pena scoprire, con questi semplici consigli.

  1. La spiaggia le Tombe: parte del comune di Marina di Campo, il nome della spiaggia deriva dal ritrovamento di antiche tombe etrusche poco lontano dalla baia. Qui i viaggiatori potranno godere di un paesaggio suggestivo per la presenza di una scogliera impervia, mare color smeraldo e un arenile di ciottoli neri. Per arrivarci è necessario camminare a piedi per circa 10 minuti.
  2. La spiaggia di Remaiolo: arrivarci a piedi è abbastanza faticoso, l’ideale sarebbe arrivarci in bici percorrendo un pezzo di strada sterrata per almeno 20 minuti. Questo anfratto sabbioso si trova nel comune di Capoliveri ed è il posto ideale per abbandonare ogni preoccupazione e godersi il mare, il sole e la natura. L’insenatura si estende da Punta Calamita a Capo Calvo e, in lontananza è possibile scorgere i resti delle miniere di ferro.
  3. La spiaggia della Colombaia: tra le spiagge selvagge dell’isola d’Elba che meritano un’attenzione speciale c’è quella della Colombaia. Viene chiamata anche spiaggia dei cento scalini ma non è molto nota al grande flusso turistico del luogo. Dopo aver sceso cento gradini, il panorama che si apre davanti agli occhi lascia senza parole: sabbia sottile e soffice, macchia mediterranea e un mare con tutte le tinte del verde e dell’azzurro.
  4. La spiaggia di Schiopparello: un tratto di costa lungo e stretto all’interno della baia di Porto Ferraio, caratterizzata da sabbia sottile e grigia ed acque trasparenti e incontaminate. Tutto intorno la macchia mediterranea, in particolare tamerici e pini, fa da cornice a questa incantevole bellezza.
  5. La spiaggia di Capo Perla: un baia riservata e intima, frequentata principalmente dagli abitanti della zona. La sua tranquillità è dovuta essenzialmente al fatto che si tratta di una spiaggia a cui non è troppo facile accedere. L’arenile è di ghiaia con colori tendenti al grigio e il mare è azzurro e cristallino. La spiaggia di trova nella località di Straccoligno ed è dominata dalla presenza del Forte Focardo.

Basta prendere il traghetto giusto per lasciarsi sedurre dalla bellezze di queste spiagge selvagge dove il tempo sembra essersi fermato.

Articoli correlati