Isola d’Elba: in viaggio verso il santuario della Madonna di Monserrato

santuario Madonna di MonserratoIl viaggio verso il santuario della Madonna di Monserrato, uno dei più importanti eremi dell’isola d’Elba, comincia da Porto Azzurro. Da qui bisogna prendere la provinciale per Rio Marina, quindi sarebbe meglio imbarcare un mezzo proprio sul traghetto. Sulla provinciale seguire poi le indicazioni per Monserrato.

Percorsa una strada sterrata, si parcheggia all’altezza di Pino Secolare. Qui comincia il percorso a piedi che porterà fino al centro di una piccola valle che si apre tra il Monte Castello e la Cima del Monte. Ed è qui, su un’altura isolata, che sorge il santuario della Madonna di Monserrato.

L’intero tragitto è lungo circa un chilometro. Sufficiente però a ritrovarsi in un luogo che sembra lontano anni luce dalla modernità. Il nome del luogo, come si sarà intuito, ha origini spagnole. Il santuario della Madonna di Monserrato infatti fu costruito nel 1606 dal governatore spagnolo Pons y Léon. Il santuario doveva essere dedicato al culto della Madonna Nera, venerata in Spagna nel santuario di Montserrat.

E il santuario della Madonna di Monserrato ancora oggi tradisce le sue origini spagnole. Nelle decorazioni che movimentano la superficie della costruzione sono chiaramente ravvisabili elementi del barocco iberico. Un luogo che ha una grande importanza per la comunità: l’8 settembre di ogni anno Porto Azzurro celebra la festa della Madonna di Monserrato.

 

Fonte immagine: it.wikipedia.org

Articoli correlati