San Valentino 2016: la giornata più romantica dell’anno all’Elba

San Valentino 2016 all’isola d’Elba

L’isola d’Elba sa essere veramente romantica. Specialmente se deciderete di trascorrere qui il giorno più romantico dell’anno. E visto che nel 2016 San Valentino cade di domenica, ci sono tutti i presupposti per trascorrere uno splendido fine settimana in compagnia della vostra dolce metà.

 

Primo giorno (12 febbraio)

Appena sbarcati dal traghetto, portate le valigie in albergo o in B&B. Se non avete imbarcato un’auto, vi consigliamo di noleggiarne una sull’isola. Il primo giorno di questa vacanza lo trascorrerete a Portoferraio, dove le cose da vedere sono tante. In particolare, il suo centro storico è un intrico di viuzze strette e suggestive.

Poco prima del tramonto, raggiungerete la spiaggia dell’Innamorata. Che, con un nome del genere, poteva soltanto essere la più romantica dell’intera isola. E visto che vi trovate già in zona, di sera passeggiata con cenetta a Capoliveri, sulla costa meridionale dell’isola d’Elba.

 

Secondo giorno (13 febbraio)

Cosa c’è di meglio di approfittare di questa vacanza per concedersi un giorno dedicato unicamente al relax? A Portoferraio ci sono le terme di San Giovanni, proprio davanti al golfo. Trascorrerete qui tutta la seconda giornata, facendovi coccolare con massaggi e trattamenti benessere.

Di sera, si torna nel centro storico di Portoferraio. Dove gusterete una piacevole cenetta a lume di candela nei numerosi, intimi e accoglienti ristorantini della zona. E poi non vi resterà che attendere la mezzanotte.

 

Terzo giorno (14 febbraio)

È l’ultimo giorno di questo weekend. Ed è anche il giorno di San Valentino. L’Anello occidentale dell’isola d’Elba è la strada costiera che da Procchio arriva fino a Marina di Campo. Per percorrerla in auto ci vogliono circa due ore. Questa strada vi regalerà alcuni dei paesaggi più belli dell’intera isola.

Se avete un po’ di tempo prima di prendere il traghetto, fermatevi a Poggio e a Chiessi: non ve ne pentirete.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/escapio

Articoli correlati