Un nome scritto del ferro: ecco perché l’isola d’Elba si chiama così

isola d’Elba perché si chiama così

Il suo nome resta subito impresso (e la stessa cosa può dirsi dei suoi panorami e delle sue coste, spettacoli che non si dimenticano facilmente). Eppure la curiosità resta. Sono in tanti a chiedersi, mentre stanno trascorrendo la loro vacanza in questo luogo, perché l’isola d’Elba si chiama così. E probabilmente ve lo state chiedendo anche voi.

Gli antichi greci – Aithàle, Aithàleia e Aithalìa erano i tre nomi con cui gli antichi greci indicavano l’isola. Tutti e tre derivano dal termine greco aithàle che significa “fuliggine”. Il riferimento è al ferro di cui il sottosuolo elbano era particolarmente ricco e che veniva estratto già in quell’epoca.

Per i latini – Cambiarono le epoche, l’Elba rimase conosciuta soprattutto per i tesori mineralogici che si celavano sotto il suolo ma il nome, in parte, cambiò di significato: da aithàle divenne infatti Ilva. L’origine andrebbe fatta risalire agli Ilvati, una popolazione appartenente all’etnia dei Liguri che in epoca protostorica abitò l’isola d’Elba.

Durante il Medioevo – Ci si avvicina a quello che sarà il nome ufficiale e definitivo dell’isola. Infatti Ilva divenne prima Ilba e poi Helba durante il Medioevo.

Ecco perché l’isola d’Elba si chiama così. Oggi le miniere dell’isola sono tutte in disuso. Eppure questo antichissimo passato rivive ancora, specialmente in luoghi come il Parco minerario di Rio Marina.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/smiling_da_vinci

Articoli correlati