Cosa fare in occasione di Pasqua 2018: un viaggio di tre giorni all’isola d’Elba

Pasqua 2018 cosa fare

Cosa fare in occasione della Pasqua 2018 è il vostro problema. Perché, avendo qualche giorno a disposizione, vi occorre qualche buona idea su come impiegarli. Che ne dite di organizzare un viaggio all’isola d’Elba? Che, in tre giorni, vi permetterà di scoprire alcuni dei suoi luoghi più belli.

Ecco l’itinerario.

 

Primo giorno: Portoferraio

Il primo giorno lo trascorrerete nel principale centro abitato dell’isola nonché uno dei posti più importanti dove attraccano i traghetti per l’Elba. Le cose da vedere a Portoferraio sarebbero davvero tante ma bisogna fare in modo che in ventiquattr’ore possiate almeno scoprire i posti più significativi. Che sono questi:

  • Centro storico;
  • Casa di Napoleone;
  • Fortezze medicee;
  • Ville romane;
  • Spiaggia delle Ghiaie;
  • Spiaggia della Padulella.

Sì, tra le tappe dell’itinerario ci saranno delle spiagge, stupende da vedere anche in primavera.

 

Secondo giorno: Capoliveri

Il giorno successivo, venti minuti di auto e raggiungerete il secondo centro abitato, per grandezza e importanza, dell’isola. Cosa vedere a Capoliveri in un giorno? È presto detto:

  • Forte Focardo;
  • Santuario della Madonna delle Grazie;
  • Abside di San Michele;
  • Monte Calamita.

Il monte Calamita è consigliato soprattutto per appassionati di trekking ed escursioni nella natura. Comunque, non tutti i sentieri sono impegnativi e vi permetteranno di fare delle piacevoli passeggiate.

 

Terzo giorno: Porto Azzurro

L’ultima giorno del viaggio lo trascorrerete sulla costa orientale dell’isola. Ed ecco quali sono le cose da vedere a Porto Azzurro:

  • Piazza Matteotti;
  • Forte Longone;
  • Passeggiata Carmignani;
  • Spiaggia di Barbarossa;
  • Forte Focardo;
  • Pino di Monserrato.

Da Porto Azzurro, bastano circa venti minuti di auto per raggiungere Porto Azzurro e, da qui, imbarcarvi sul traghetto che vi riporterà a Piombino.

 

Infine, due ultimi consigli per organizzare al meglio questa vacanza in occasione della Pasqua 2018 all’Elba:

  • Imbarcate un’auto sul traghetto, così da potervi muovere in totale libertà;
  • Scegliete tre alberghi diversi, uno per ognuna delle tre tappe: in questo modo, di sera, dopo aver visitato la località di turno, potrete riposarvi e rimettervi in auto il giorno dopo per andare verso la successiva destinazione.

 

Fonte immagine: Pixabay.com

Articoli correlati