Un piccolo viaggio all’Elba in occasione della Pasqua 2017: ecco 3 idee

Pasqua 2017 isola d’Elba

 

Quest’anno, la Domenica di Pasqua cade il 16 aprile, in piena primavera. Ci sono tutti i presupposti per concedersi un piacevole viaggio di tre o quattro giorni. E volete approfittarne per vedere l’isola d’Elba per la prima volta o per visitarla in una stagione molto particolare. In entrambi i casi, abbiamo tre ottime idee per organizzare questa vacanza.

 

1. In 3 giorni

Ovvero sabato 15, domenica 16 e lunedì 17 aprile. Avete quindi tre giorni a disposizione per visitare una delle isole più belle del Mediterraneo e, ovviamente, non perdere nessuno dei posti più significativi, quelli che vi lasceranno i ricordi più indelebili del viaggio.

Se questa è la soluzione che preferite, possiamo suggerirvi un pratico itinerario di tre giorni:

  • Primo giorno: Portoferraio;
  • Secondo giorno: l’Anello occidentale;
  • Terzo giorno: Napoleone.

 

2. Le terme

Come già detto, ci sono circa tre giorni a disposizione. Quale migliore occasione per staccare un po’ dal quotidiano trantran, dallo stress generato da impegni di studio o di lavoro? E quale migliore soluzione delle terme per ritemprare lo spirito e il corpo? Ancora, l’isola d’Elba ha quanto serve per accontentarvi.

Sono le terme di San Giovanni, che si trovano a Portoferraio, il principale centro abitato dell’isola. Alcuni dei principali trattamenti utilizzano i fanghi e le alghe marine. Alla fine di questi tre giorni, vi sentirete come nuovi.

 

3. Gli eremi

La terza idea per trascorrere la Pasqua 2017 sull’isola d’Elba è la più particolare ed è consigliata soprattutto per gli amanti delle escursioni. L’isola, letteralmente, è costellata di antichi eremi, risalenti al periodo immediatamente successivo alla caduta dell’Impero Romano, quando le coste divennero poco sicure e sulle alture s’insediarono piccole comunità di monaci.

Oggi, questi sei eremi rappresentano un itinerario dal grande fascino, che combina storia e cultura:

  • Romitorio di San Cerbone;
  • Santuario della Madonna del Monte;
  • Santuario della Madonna delle Grazie;
  • Santuario della Madonna della Neve;
  • Santuario della Madonna del Monserrato;
  • Santuario di Santa Caterina d’Alessandria.

 

E adesso che avete le idee, resta solo una cosa da fare: prenotare il viaggio in traghetto per l’isola d’Elba.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/sarabrag