Il veterano di Arcole: la leggenda e l’intercessione di Napoleone

leggende dell’isola d’Elba: il veterano di Arcole

San Piero in Campo è una piccola frazione del comune di Campo nell’Elba. Il veterano viveva qui con Maria, la sua figlia adottiva. Lui era un reduce rimasto cieco durante la battaglia di Arcole, nel veronese. Fu lo stesso Napoleone a dargli, sul campo, la promozione a luogotenente. Ma, per problemi di varia natura, quella promozione non era mai giunta.

Il veterano ne soffriva. La sua figlia adottiva, per regalargli un momento di gioia, decise di recarsi a Portoferraio. Qui si procurò una divisa da tenente e un documento falso che attestava l’avvenuta promozione. Tutto questo, per il povero soldato, era un omaggio alle tante pene patite sul campo di battaglia.

Napoleone fu esiliato all’Elba. Venuto a conoscenza della storia del reduce, pensò di fargli visita. La ragazza era preoccupata per il documento falso. Allora andò incontro all’Imperatore francese e gli raccontò la verità. Napoleone era convinto che, a breve, sarebbe tornato in Francia e avrebbe riottenuto il titolo di imperatore. Promise alla fanciulla di far avere la tanto desiderata promozione al reduce.

Ma non fu così. Durante il breve periodo passato alla storia come i Cento giorni, la memoria del veterano di Arcole andò perduta. E divenne una delle leggende dell’Elba.

 

Fonte immagine: “La Bataille du Pont d’Arcole” di Horace Vernet – https://historicalcinema.blogspot.com. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons

Articoli correlati