Le fanciulle di Luceri: una delle più toccanti leggende dell’isola d’Elba

leggende dell’isola d’Elba: le fanciulle di Luceri

Della leggenda delle fanciulle di Luceri esistono diverse versioni. Quella che vi raccontiamo comincia in un antico castello, chiamato appunto Luceri, che sorgeva nei pressi di Portoferraio. Il signore del castello era un nobile e valoroso cavaliere. E aveva cinque figlie, che amava più di ogni altra cosa al mondo.

Ma un giorno sull’isola di abbatté il flagello del terribile Barbarossa. Il feroce pirata trucidò senza pietà il nobile cavaliere. Subito dopo ordinò che il castello venisse bruciato e poi raso a suolo.

Le cinque figlie del signore del castello riuscirono miracolosamente a sfuggire alla furia di Barbarossa. Vagarono a lungo, in cerca di salvezza, tra le alture e le scogliere di questa parte dell’isola. Ma furono, infine, vinte dalla stanchezza. Tenendosi per mano, si incamminarono per tornare di nuovo verso il punto dove sorgeva il castello.

Un grido echeggiò nella notte. C’era una nave pirata in vista che si avvicinava all’isola. Il terrore si impossessò delle cinque fanciulle, che cominciarono a correre. Ma la maggiore scivolò da un alto scoglio. Precipitando in mare, trascinò con sé le sue quattro sorelle.

Vuole la leggenda che ancora oggi, quando di sera il golfo di Portoferraio è illuminato, è possibile vedere la ghirlanda delle vergini adagiata sul fondo del mare.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/fabcom

Articoli correlati