Isola Paolina: la bellezza della natura, il fascino della storia

Isola PaolinaSi racconta che la sorella di Napoleone Bonaparte, durante l’esilio all’Elba dell’imperatore francese, amasse particolarmente questo luogo, e venisse qui a prendere il sole. A pochi metri dalla riva sorge un piccolo isolotto, selvaggio eppure suggestivo. In onore della sorella di Napoleone, quell’isolotto è conosciuto come isola Paolina.

L’isola Paolina, che gli abitanti dell’Elba chiamano anche “scoglio della Paolina”, è molto vicina alla costa: la si può raggiungere a nuoto con poche bracciate. È possibile anche salire sui piccoli scogli che la circondano, divertirsi a fare tuffi, sdraiarsi a prendere il sole o, più semplicemente, godersi le acque che la circondano. Dall’isolotto si può spaziare con lo sguardo sul tratto di costa compreso tra capo Enfola e il promontorio della Guardiola.

Paolina è anche il nome della spiaggia che si trova di fronte all’isola e che, come già detto, era la preferita della sorella di Napoleone Bonaparte. La spiaggia della Paolina si trova a pochi chilometri da Procchio, la si raggiunge percorrendo la statale per Marciana Marina. Non esiste un vero e proprio parcheggio (e per questo potrebbe non essere adatta per i bambini) ma bisogna fermare l’auto a bordo strada.

La spiaggia della Paolina si trova subito sotto la strada. Per arrivarci bisogna scendere dei gradoni in legno, sotto l’ombra di un bel lecceto che cresce alle spalle della spiaggia. Quella della Paolina è una spiaggia abbastanza piccola, lunga circa cento metri, di sabbia mista a sassolini, c’è anche molta posidonia.

È presente uno stabilimento balneare, per il resto la spiaggia è quasi tutta libera. È possibile affittare ombrelloni e sdraio, e noleggiare pedalò. Data la sua esposizione, è consigliabile visitare la spiaggia di mattina, dal momento che di pomeriggio è in ombra.

E di fronte alla spiaggia si staglia l’isola Paolina, l’ennesima bellezza naturalistica che l’isola d’Elba offre ai suoi visitatori. Per vederla non bisogna fare altro che organizzare la propria vacanza e prenotare un traghetto.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/motumboe

Articoli correlati