Alla scoperta dell’isola d’Elba segreta: sulle tracce degli Etruschi

isola d’Elba segreta: gli EtruschiGli Etruschi, un popolo silenzioso e misterioso. Un popolo che si è insediato sull’isola d’Elba dopo il VII secolo a.C. Ha lasciato diverse tracce, che rappresentano uno dei più affascinanti segreti dell’isola.

 

Le necropoli

Gli Etruschi costruivano le proprie abitazioni in argilla. Una materia molto labile, e quindi di tali abitazioni non è rimasta quasi traccia. Ma gli Etruschi hanno lasciato le loro necropoli: a Portoferraio, a Monte Castello presso Procchio, al Volterraio, a Castiglione di San Martino. In queste località erano presenti degli insediamenti etruschi.

 

La fortezza e il tempio

Sul monte Santa Lucia era presente una fortezza che si fa risalire alla mano degli Etruschi, fortezza che forse fu riedificata dai Pisani. Invece sul Monte Serra, presso Rio, c’era un tempio, probabilmente dedicato a Tinia, in assoluto la più importante divinità etrusca.

 

Lo sfruttamento del ferro

Già gli Etruschi sfruttavano il prezioso ferro contenuto nel sottosuolo dell’isola d’Elba. Ne sono testimonianza i siti archeologici minerari, oggi difficili da vedere perché consunti dal tempo. Inoltre ci sono delle inequivocabili tracce del disboscamento dell’isola a opera degli Etruschi: il legno serviva ad alimentare il fuoco necessario per le fusioni.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/bluinfaccia

Articoli correlati