Vacanza sull’isola d’Elba: 5 cose da fare in primavera

isola d’Elba in primavera

L’isola d’Elba è bella da vedere durante tutto l’anno. Ma in primavera si ammanta di un’atmosfera del tutto speciale, per una serie di motivi, primo fra tutti la natura che sboccia. Anche voi vi siete convinti a organizzare una vacanza in questa stagione? Ecco allora quali sono le cinque cose da fare.

 

1. Praticare sport

Se per voi vacanza è sinonimo di attività sportiva, preferibilmente all’aria aperta, allora l’isola d’Elba in primavera è davvero il posto che fa per voi. Perché, grazie alle temperature gradevoli, al clima mite e alla ridotta possibilità di trovare tempo cattivo, praticare questi cinque sport sarà un autentico piacere:

  • Immersioni;
  • Trekking;
  • Snorkeling;
  • MTB;
  • Kayak.

Non vi resta che scegliere il vostro preferito e preparare tutto l’occorrente.

 

2. Scoprire i luoghi di Napoleone

Dal 4 maggio 1814 al 27 febbraio 1815, il primo imperatore francese visse in esilio all’Elba. Un periodo durato quasi un anno durante il quale Napoleone Bonaparte cambiò profondamente il volto dell’isola. Ed è possibile ripercorrere questo periodo visitando i luoghi napoleonici dell’isola d’Elba, quelli dove l’impronta del primo imperatore francese è, ancora oggi, più marcata:

  • Villa dei Mulini;
  • Villa San Martino;
  • Museo della Misericordia;
  • Casetta Drouot;
  • Sedia di Napoleone;
  • Fonte di Napoleone;
  • Isola Paolina.

 

3. Fare le escursioni

Si è parlato della natura in fiore. Una natura semplicemente spettacolare in questa stagione. Un elemento che renderà ancora più belle queste escursioni: monte Capanne, isole vicine, eremi, Grande traversata elbana, Anello occidentale. Per farle, non dovete necessariamente essere degli sportivi ma solo avere tanta voglia di camminare.

 

4. Assaggiare i piatti tipici

Non c’è vacanza che si rispetti se non si assaggiano i manicaretti della cucina locale. Questa vacanza in primavera non farà certamente eccezione: tra le cose da mangiare all’isola d’Elba, una menzione d’onore spetta a specialità come stoccafisso alla riese, gurguglione, cacciucco e schiaccia braca, meglio ancora se accompagnate da un buon bicchiere di vino elbano.

 

5. Godersi le spiagge

Sì, spiagge. E non dei posti qualsiasi. Perché la primavera termina a fine giugno. In questo mese, troverete tutte le condizioni migliori per potervi godere le più belle spiagge dell’isola d’Elba: posti come delle Ghiaie, Felciaio e Cavoli (giusto per citare qualcuna delle più celebri) vi lasceranno semplicemente a bocca aperta. Provare per credere.

Articoli correlati