Balloon in riva al mare: ecco l’isola d’Elba raccontata con i fumetti

isola d’Elba fumetti

Le spiagge e le escursioni sono due dei modi più piacevoli per scoprire l’isola d’Elba. Ma certamente non gli unici. Soprattutto se siete degli appassionati di balloon. Perché, cosa che non tutti sanno, l’Elba è protagonista anche del mondo dei fumetti. Questi tre, in particolare.

  1. Il Prigioniero di Porto Azzurro. Il suo sguardo, che trovate nella foto, è inconfondibile. Nell’albo Il prigioniero di Porto Azzurro, Diabolik deve dare fondo a tutte le sue abilità per evadere dal carcere di San Giacomo, a Porto Azzurro. E ci riuscirà solo grazie all’aiuto della sensuale Eva Kant.
  2. La vera storia di Palamita Jane. Il fumettista che non ci si aspetta. Massimo Poli è più famoso per le sue doti culinarie. Ma è stato capace di dare vita a La vera storia di Palamita Jane. La protagonista è un’eroina che protegge i mari dell’Elba e risiede all’Enfola. Illustrato da Gianluigi Castelli, è per metà albo a fumetti e per metà un modo poco formale per conoscere le ricette dell’isola d’Elba.
  3. Elba: La Profezia di Nerina. L’eredità di Napoleone è una premiata e apprezzata webserie. E la sua naturale evoluzione non poteva che essere il fumetto: l’uscita è prevista per novembre, non resta che attendere.

Infine, il connubio tra fumetti e isola d’Elba è sancito da un personaggio che non avrebbe nemmeno bisogno di presentazioni nel mondo dei balloon made in Italy. Stiamo parlando di Oreste Del Buono, elbano di razza, che nel 1971 divenne direttore artistico della celebre testata Linus. OdB (lo pseudonimo con sui firmava) ha avuto un ruolo decisivo nel far conoscere le strisce di Peanuts, Corto Maltese, Calvin & Hobbes, l’Eternauta, Valentina e Dick Tracy ai lettori italiani.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/gianfrancogoria

Articoli correlati