Vacanza all’isola d’Elba: cinque idee per delle gite in barca

gite in barca isola d’ElbaIl mare dell’isola d’Elba riserva sempre tante sorprese: grotte affascinanti, calette poco frequentate ma proprio per questo ancora più speciali, una ricca vita sottomarina. Il modo migliore per scoprire anche questi aspetti dell’Elba? Sono le gite in barca. E qui di seguito potete trovare cinque idee.

  1. Il golfo di Portoferraio. Un grande classico, forse la gita in barca per eccellenza. Navigando sul mare potrete vedere Portoferraio da una prospettiva nuova, ammirando le fortezze medicee, la darsena, i resti delle ville romane, le spiagge e le grotte.
  2. Le isole vicine. Sono Pianosa, Capraia e Montecristo. Tre luoghi rimasti praticamente incontaminati, con coste frastagliate dove si aprono numerose calette, ideali per un tuffo in un mare da favola. Ogni giorno, specialmente nel periodo estivo, sono diverse le gite in barca che partono dai principali centri abitati dell’isola.
  3. Grotte e calette nascose. Ci sono le spiagge più belle e rinomate, quelle che tutti conoscono. Poi ci sono numerose, piccole calette poco frequentate e grotte suggestive. Ogni gita in barca propone il suo particolare itinerario. Da vedere è la Grotta azzurra dell’isola d’Elba.
  4. Anello occidentale. È conosciuto soprattutto dagli appassionati di trekking: è la strada costiera che da Procchio arriva fino a Marina di Campo. Una strada che può essere percorsa anche via mare, navigando lungo la costa occidentale dell’isola d’Elba.
  5.  I delfini. Lo chiamano Santuario dei cetacei. Un’area marina protetta compresa tra l’Italia, la Corsica e il Principato di Monaco. Una zona privilegiata per ammirare i delfini che nuotano in libertà intorno alla barca.

Come nel caso delle isole vicine, in generale le gite in barca partono dai porti dei principali centri abitati dell’isola d’Elba, come Portoferraio e Capoliveri.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/magnetismus

Articoli correlati