Capoliveri: la Festa del pesce povero

Festa del pesce povero CapoliveriUn’occasione per assaggiare alcuni dei piatti tipici dell’isola d’Elba, ovviamente a base di pesce. Ed è anche un evento che permetterà al visitatore di scoprire alcune delle antiche tradizioni di quest’isola. Stiamo parlando di quello che ormai è diventato un appuntamento immancabile dell’estate elbana: la Festa del pesce povero a Capoliveri, che si terrà il giorno 10 luglio 2014.

Il vero protagonista di questa festa sarà appunto il pesce povero: acciuga, sgombro, tonno, sardina, ricciola, sugherello. Negli ultimi anni non solo a Capoliveri ma nell’intera Toscana c’è stato un progressivo riavvicinamento a questi pesci e ai sapori della tradizione.

Una tradizione che potrà essere riscoperta in occasione della Festa del pesce povero a Capoliveri. In che modo? Molto semplice: assaggiando i tanti piatti che hanno come base il pesce povero, e quindi minestre di pesce, zerri marinati o fritti, totani e calamari ripieni in vari modi, lo stoccafisso alla riese, la sburrita, polpo lesso. Tutto pesce rigorosamente appena pescato.

E tutti piatti che vanno rigorosamente gustati con l’accompagnamento dei migliori vini dell’isola d’Elba, come il Procanico e l’Ansonica bianco. Piatti e vini che potranno essere assaggiati direttamente nella piazza principale di Capoliveri, trascorrendo così una piacevole serata all’insegna del buon cibo e soprattutto del divertimento, anche grazie al ballo popolare che sarà allestito in piazza.

Per maggiori informazioni sulla Festa del pesce povero a Capoliveri si può consultare il sito Comune.capoliveri.li.it. Mentre per vivere questo evento bisogna soltanto prenotare un traghetto per l’isola d’Elba.

 

Fonte immagine: it.wikipedia.org

Articoli correlati