Il faro di Portoferraio: due passi verso uno dei simboli dell’isola d’Elba

faro di Portoferraio

 

Nella foto potete ammirare uno dei panorami più rappresentativi e suggestivi di tutta l’isola. Potete anche vedere colui che, in un certo senso, accoglie per primo i visitatori che scelgono di arrivare al principale centro abitato dell’Elba. Stiamo, ovviamente, parlando del celebre faro di Portoferraio. E il panorama è solo uno dei motivi per arrivare fino a uno dei simboli dell’isola d’Elba.

  • Il faro. Sorge esattamente nel centro storico di Portoferraio, quindi arrivando fin lì farete una passeggiata ammirando alcuni dei posti più belli del principale centro abitato dell’isola. Costruito dai Lorena tra il 1788 e il 1789, il suo aspetto attuale è dovuto alla ristrutturazione avvenuta nel 1915: è un’austera torre a sezione circolare. Dalla sua posizione, domina il tratto costiero della città.
  • Il forte. Il faro di Portoferraio si trova presso il complesso architettonico di forte Stella. Si tratta di una delle più importanti e antiche fortezze medicee di Portoferraio, il sistema di fortificazioni che difendeva la città. Anche forte Stella è visibile nella foto: è la struttura che si erge in cima all’altura. Il forte, realizzato nel 1548, deve il nome alla sua più caratteristica peculiarità: infatti, è a pianta stellata. Tra i diversi fabbricati all’interno del complesso architettonico, i più significativi sono la polveriera, l’armeria, i magazzini di deposito, gli alloggi delle guarnigioni, la cappella.
  • L’itinerario. Quello di Portoferraio non è certo l’unico faro dell’isola d’Elba. E potrebbe diventare il punto di partenza di un itinerario molto peculiare: in tutto, sono dodici posti romantici, suggestivi e affascinanti. Come soltanto i fari e i panorami che hanno di fronte sanno essere.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/cebete

Articoli correlati