Isola d’Elba: i 3 dolci immancabili durante la Pasqua

dolci pasquali Elba

Sull’isola d’Elba, la Pasqua è un momento molto importante dell’anno. Un evento che si celebra come chiede l’usanza religiosa. Ma è anche un evento che, per essere festeggiato come si deve, ha bisogno della preparazione di alcuni piatti tradizionali. Come questi 3 dolci, sempre presenti sulle tavole elbane durante il periodo pasquale:

  1. Sportella. Senza mezzi termini, questo è il dolce pasquale elbano per eccellenza. La sua peculiarità è essere un saporito quanto particolare pane all’anice dalla forma allungata, come una sorta di treccia. Il suo sapore è inconfondibile e non assaggiarlo durante una vacanza di Pasqua all’Elba sarebbe davvero un peccato.
  2. Ceremito. L’usanza di preparare il ceremito (o cerimito) è quasi scomparsa ma non ancora del tutto. Gli ingredienti sono molto simili a quelli della sportella (farina, noci, zucchero o miele, anice).
  3. Corollo. Tradizionalmente, il corollo elbano sarebbe un dolce natalizio ma è preparato anche durante la Pasqua. È, in pratica, un ciambellone insaporito con anice, scorza di limone grattugiato e zucchero.

Una curiosità su due di questi dolci elbani: a Rio Marina, durante la Domenica delle Palme, i giovani facevano trovare alle fidanzate un paniere con fiori e ceremito; se le fidanzate gradivano, ricambiavano a Pasqua regalando una sportella.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/annabanana74

Articoli correlati