Come arrivare dall’Elba a Pianosa: 4 cose da sapere per organizzare l’escursione

dall’Elba a Pianosa: come arrivare

 

Le escursioni in barca sono uno dei modi migliori per scoprire le isole vicino all’Elba. In particolare, ce n’è una che desiderate vedere durante questa vacanza: stiamo parlando della splendida Pianosa. E, infatti, state cercando informazioni su come arrivare dall’Elba a Pianosa.

Per organizzare questa piacevole escursione e godervi l’isola, ci sono quattro cose che dovete sapere:

  1. I traghetti. I traghetti per l’isola di Pianosa partono da Rio Marina, sulla costa orientale dell’isola d’Elba. Il viaggio dura circa un’ora e mezza. Sul porto di Rio Marina potrete trovare tutte le informazioni che vi occorrono, come gli orari di partenza, gli orari di ritorno e il costo del biglietto. Le partenze sono molto più frequenti durante l’alta stagione.
  2. Cosa vedere. Pianosa potrebbe essere definita con un aggettivo: lontana. Lontana dalla modernità, dal frastuono, dal trantran quotidiano. In questa piccola oasi di pace e tranquillità ci sono luoghi da vedere come forte Teglia, il palazzo della Specola, le catacombe, cala San Giovanni (una suggestiva caletta di sabbia dove sono anche visibili i resti di un’antica villa romana).
  3. Come muoversi. Una volta sbarcati, per visitare l’isola di Pianosa avrete diverse possibilità a vostra disposizione: trekking, mountain bike, carrozza trainata da cavalli, minibus. Nell’omonimo paesino dell’isola troverete tutte le informazioni che vi occorrono.
  4. Dove mangiare. Sempre nel paesino di Pianosa c’è un bar-ristorante, piccolo e decoroso, dove potrete riposarvi e rifocillarvi durante la visita all’isola.

 

Fonte immagine: Di Matteo Vinattieri – Opera propria, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7726862

Articoli correlati