Eventi e feste all’Isola d’Elba: il maggio napoleonico a Portoferraio

Portoferraio: il Maggio Napoleonico

 

Mare, natura e cultura: tre cose per identificare un’isola meravigliosa e tutta da scoprire. L’Elba vi stupirà con spiagge stupende e diversissime, vegetazione rigogliosa, colori vividi, arte e storia. Sono tanti gli ingredienti che condiscono con sapore ineguagliabile il vostro soggiorno all’Isola d’Elba. Se capitate in questo posto incantevole in primavera, e siete grandi appassionati di storia, a Portoferraio vi aspettano le celebrazioni del maggio napoleonico.

 

Il maggio napoleonico

E’ famosa perché per 300 giorni ospitò l’esilio di Napoleone: stiamo parlando di Portoferraio. In questa località dell’Isola d’Elba a maggio viene celebrato il periodo di ritiro forzato dell’imperatore francese nella cittadina toscana che fu lui stesso a scegliere. La rievocazione storica si tiene presso la Chiesa della Misericordia con una messa in suffragio di Napoleone Bonaparte. All’interno si trova un sarcofago sopra cui vengono riposte la maschera funebre e il calco bronzeo della mano destra dell’imperatore, conservati nel Museo dei Cimeli Napoleonici che sorge accanto alla chiesa. I figuranti in costume, che provengono dal Belgio e presiedono la celebrazione, sfilano lungo le vie di Portoferraio fino a giungere nei pressi delle residenze in cui soggiornò l’imperatore francese durante i mesi dell’esilio all’Elba, nel 1814. Ogni anno un evento a tema celebra questo periodo, ripercorrendo i luoghi simbolo del suo esilio.

 

Storia e cultura a Portoferraio

Un incantevole approdo su una delle perle del Mediterraneo: è questo Portoferraio. Il primo vero contatto con l’Isola d’Elba si ha qui, tra tesori naturali e luoghi senza tempo. E’ la località scelta da Napoleone per il suo esilio. Famose le dimore San Martino e Villa dei Mulini, ma anche il Teatro dei Vigilanti, originariamente una chiesa, poi trasformata in luogo di recitazione per volere di Paolina Bonaparte, sorella dell’imperatore. Non fatevi mancare nemmeno una visita al Museo civico archeologico, per scoprire la storia antica di quest’isola. Abbiamo citato la Chiesa della Misericordia accanto alla quale trovate il Museo dei Cimeli Napoleonici. Si tratta di un piccolo museo che custodisce calici sacri, vasi e paramenti risalenti all’epoca napoleonica. Se siete degli appassionati di storia non potete farvi scappare l’occasione di visitare questo posto.

 

Se volete sbarcare, proprio come fece Napoleone, sull’Isola d’Elba, non dimenticate di prenotare il vostro traghetto.

 

Fonte immagine: Pixabay